Emozioni inespresse

Emozioni inespresse. E’ molto difficile avere relazioni d’amore quando portiamo con sé sentimenti inespressi, specialmente quelli di rabbia e risentimento. Il risentimento è rabbia diretta verso gli altri e di solito è perché vogliamo cambiare il loro comportamento. Questa rabbia può essere reindirizzata nel cambiare noi stessi non nel cambiare l’altra persona. Il senso di colpa è la rabbia per noi stessi quando non siamo all’altezza delle nostre aspettative. Stiamo costantemente pensando o dicendo “avrei dovuto farlo, o dovrei farlo, o devo farlo”. Dobbiamo eliminare i giudizi che abbiamo nei confronti degli altri e nei confronti di noi stessi. Stop “dovendo” te stesso e gli altri. Inizia a praticare più amore per te stesso. Apprendi come amare, onorare e rispettare te stesso attraverso il potere dell’amore di sé.

Le emozioni sono energia in movimento e poiché è la nostra energia possiamo usarla come preferiamo. Possiamo farlo modificando le nostre convinzioni sui nostri comportamenti / sentimenti e reindirizzare la nostra energia in un modo più positivo.

I sentimenti inespressi sono come le erbacce in un giardino. Possono mettere radici e soffocare tutti i buoni sentimenti che hai avuto una volta. I sentimenti inespressi portano alla rabbia, al risentimento e alla depressione. Il tuo corpo e la tua mente soffrono molto quando non esprimi il tuo modo di pensare e sentire veramente.

La maggior parte delle persone tende a negare i propri pensieri e sentimenti e li nasconde perché hanno paura che il loro compagno e i suoi cari non li ameranno più. Hanno paura che nessuno possa amare o prendersi cura della “persona reale” in cui si trovano.

Se non alleggerisci il tuo carico disimballando e rilasciando il tuo bagaglio di emozioni, alla fine ti autodistruggerai. Perderai via sentendoti non amato e frainteso. Questo può essere devastante per te e per le persone intorno a te. Sarai come un vulcano con una lava calda dentro che alla fine esploderà e distruggerà qualsiasi cosa si trovi sul suo cammino. Questa eruzione di sentimenti inespressi avverrà nel momento più inopportuno. Accadrà quando meno te lo aspetti e dove farà il maggior danno alla tua relazione d’amore.

Qualcuno ha detto che le due grandi capacità che distinguono l’uomo dagli animali inferiori sono il suo modo di pensare e sentire, in una gamma più ampia. Eppure molte persone si trovano in difficoltà mentre cercano di gestire queste due grandi abilità. Alcuni subordinati l’uno all’altro; altri negano la componente sentimentale se non in rare esplosioni di emotività. Molti si nascondono e emergono timidamente nel raggio emotivo, sentendosi timorosi e ansiosi di non rivelare le potenti forze riposte dietro una diga interiore. Ce ne sono alcuni che si abbandonano all’emotività e vivono vite edonistiche, il pensiero di subordinazione alle esigenze dei loro sentimenti.

INIZIA A VIVERE LA VITA DEI TUOI SOGNI

Ovunque tu sia nel tuo viaggio, ricorda che non sei solo.  C’è un supporto disponibile quando sei pronto, sono qui per guidarti verso la felicità.

Non sai come fare? Prenota una sessione GRATIS di 30 minuti

INIZIA IL TUO CAMBIAMENTO

Inevitabilmente sperimenterai quasi tutta la gamma di emozioni umane: amore, rabbia, frustrazione, ansia, paura, odio, gelosia, irritazione, tenerezza e tutto il resto. Come gestisci questi sentimenti in modo produttivo?

Ci sono tre modi per affrontare i sentimenti:

  1. Ammettilo

  2. Accettali come reali e

  3. Quindi sviluppare modi di gestirli.

Non è necessario, utile o desiderabile recitare ogni stato emotivo. Sentimenti tempestosi, negativi o distruttivi potrebbero dover essere attenuati e pensati con l’aiuto di un ministro o di un consulente. Puoi imparare a lottare con i tuoi sentimenti e decidere, sulla base di un sistema di valori prioritari, di non rispondere violentemente all’emozione immediata. Puoi condividere i tuoi sentimenti, parlare di loro, descriverli agli altri, senza recitarli. Ad esempio: potresti sentirti come colpire o maledire un vicino o una persona cara. Ma se dici a quella persona come ti senti, la necessità di colpire o imprecare può essere diminuita.

Se reciti una sensazione dipenderebbe dal grado in cui la recitazione ti permetterebbe di essere coerente con i tuoi principi e valori più importanti. Per esempio: se un padre avesse il valore di amare sua moglie e i suoi figli e volesse vedere le loro vite arricchite e piene di opportunità di crescita, sarebbe una negazione di quei valori se li abusava o li ridicolizzava in modo devastante – anche se era momentaneamente arrabbiato con loro.

Mostrando i tuoi sentimenti d’amore

Non sono solo i forti sentimenti negativi o distruttivi che riguardano le persone, ma anche i sentimenti d’amore caldi e positivi. Alcuni di noi imparano a nascondere tutte le emozioni negative o le tengono imbottigliate dentro, e altri imparano a soffocare i loro sentimenti di amore e affetto. C’è la vecchia storia dello scozzese che al funerale di sua moglie soffocato, “Era una donna meravigliosa, e sono andato vicino a dirle una volta o due”.

Potresti trovare estremamente difficile esprimere apertamente amore e affetto. Potrebbe esserci stata una tradizione familiare conscia o inconscia sia per una condivisione calda o per una reazione limitata. Per quest’ultimo, sarebbe una violazione imbarazzante della consuetudine familiare per un figlio di abbracciare suo padre o baciare sua sorella, anche se potrebbe volerlo. Non è necessario che tutte le famiglie siano apertamente dimostrative, ma le famiglie dovrebbero esaminare attentamente se sono troppo restrittive.

Puoi diventare più aperta nelle tue espressioni d’amore per la gioia degli altri. Non è troppo rischioso iniziare a rispondere ai tuoi sentimenti d’amore più spontaneamente e condividerli con quelli che ami veramente.

Lascia andare il tuo vecchio bagaglio. Rilascia la tua rabbia, il risentimento e ferisci i sentimenti. Perdona te stesso e poi perdona gli altri. Hai fatto il meglio che potevi con le conoscenze che avevi in ​​quel momento. Ora liberati per avere un meraviglioso nuovo mondo.

DISC Comportamentale

Il modello DISC e gli strumenti basati su questo modello, aiutano a formare e accrescere la consapevolezza del sé, dei propri comportamenti innati e agiti, delle proprie emozioni, nonché a comprendere quali mettere in atto perché più vantaggiosi nei diversi contesti.

La conoscenza del proprio stile comportamentale, dei propri punti di forza e dei propri limiti permette di fronteggiare situazioni difficili o di conflitto sia nella vita privata che lavorativa, imparando ad orchestrarli al meglio, attivando quelli più favorevoli in un contesto organizzativo o in un determinato ruolo.

DESCRIZIONE E CORSI

Tale modello non è stato poi trasformato in uno strumento applicativo in grado anche di fornire una  misurazione.

John G.Geier, all’interno delle sue ricerche sull’apprendimento e sulle competenze comportamentali (Energetics of Personality, 1989) ha ripreso e sviluppato le teorie di Marston, ha contribuito a spiegare e ad approfondire gli studi sulla personalità umana mediante l’uso del modello DISC, traducendole progressivamente in sistemi e strumenti applicativi con adeguate scale di misurazione. Geier ha realizzato il DISC Personal Profile System, sviluppato per la prima volta nel 1958.

DESCRIZIONE E CORSI

Dominanza: Comportamenti rivolti all’azione, alla decisionità rapida, risolvere problemi, assumersi rischi e responsabilità.

Influenza: Comportamenti orientati alle persone alla proattività e alla dimensione emozionale nelle relazioni interpersonali.

Stabilità: Comportamenti rivolti ad assicurare l’equilibrio, continuità e un supporto agli altri.

Coscienza: Comportamenti rivolti a far le cose bene sulla base delle conoscenze acquisite e affinate nel tempo, comportamenti tesi ad assicurare qualità.

INFORMAZIONI UTILI

INIZIA IL TUO CAMBIAMENTO

DISC COACHING

CORSI

EVENTI

COME FARE

CONTATTI

REGISTRATI

Dichiarazione di non responsabilità: le informazioni contenute nelle mie pagine sulla salute sono intese solo come guida informale e non devono essere trattate come sostituti di una consulenza medica. Ti consiglio a consultare il tuo medico di famiglia prima di intraprendere qualsiasi trattamento se hai problemi di salute  e/o stai assumendo farmaci. In modo che medico o lo specialista escluda problemi organici.